Lee Filters - Lighting

Logo Lee Filters

Il filtro Lee è una pellicola di Poliestere (PET - Polietilentereftalato) molto fine, rivestita su entrambe le superfici con una tinta di altissima qualità. La tinta viene realizzata in modo tale da rendere il filtro il più durevole possibile in termini di resistenza alla luce e al calore, conferendo inoltre la capacità di ritardante alla fiamma secondo gli standard BS (British Standard Institution quale primo ente mondiale che assicura l'osservazione degli standard Internazionali ed Europei da parte delle aziende).

lee360La consistenza e l'accuratezza del colore fanno della Lee Filters un'azienda leader nel mercato, ogni rotolo conserva le stesse caratteristiche di quelli precedentemente prodotti senza differenze nel colore. Tutte le formule necessarie per la produzione, vengono ampiamente testate in laboratorio prima di essere messe in opera.

Mediamente un filtro luce Lee in Poliestere sopporta una temperatura massima di 180° sebbene questo possa variare dipendentemente dal colore, mentre il filtro HT in Policarbonato sopporta fino a 230°. 


 A cosa serve il filtro

Ad eccezione della luce ultravioletta, a infrarossi e a raggi X, l'occhio umano è in grado di vedere uno spettro di colori che si genera dalle intensità delle onde luce come possiamo vedere nella foto di seguito riportata.

spectrum-visible

lee faroUtilizzando un filtro e riducendo quindi la luminosità possiamo generare luce colorata secondo le nostre necessità. E' importante sapere che quando ci si trova a dover intervenire su fonti di luce artificiale, il filtro non solo deve convertire un colore ma deve anche correggere certe concentrazioni di luce: per esempio una luce al tungsteno quale fonte di luce ad incandescenza o una fonte di luce fluorescente mettono in risalto certi colori piuttosto di altri. In questi casi appunto il filtro deve correggere queste disparità consentendo ai colori di avere la stessa intensità di luce.

Ciò ovviamente non accade quando si tratta di luce naturale (daylight) poichè questa consente ai colori di avere la stessa luminosità. Il filtro quindi, oltre a correggere e convertire, può ridurre gli stop di luce, diffondere, colorare.